Tu sei qui

Basilica di Saint-Denis
A tu per tu con Luigi XVI e Maria Antonietta e con tutti i re di Francia. Siamo a Saint-Denis, nella bellissima cattedrale che contiene più di 70 tombe reali monumentali. Un gioiellino del gotico.

E' l'ultima dimora di 43 re, 32 regine, 63 principi e di 10 grandi figure emblematiche della Monarchia (non soltanto francese). Siamo a Saint-Denis nella splendida Basilica rinominata Cattedrale dal 1996 che oggi contiene più di 70 tra figure giacenti e tombe, una collezione unica in Europa. La Basilica è stata costruita sul cimitero gallo romano dove venne sepolto Saint Denis, considerato il primo vescovo di Parigi, martirizzato attorno al 250. Luogo di pellegrinaggio, fu costruita nel V secolo e a partire dal VI divenne il luogo di sepoltura della maggior parte dei re e delle regine di Francia. Fin dall'inizio della sua storia Saint-Denis ha saputo legare il suo destino a quello della monarchia diventando la necropoli prediletta dei sovrani francesi e ogni nuova dinastia continuò questa tradizione per affermare il proprio potere.

La Basilica oggi permette di apprezzare l'evoluzione dell'arte funeraria, dalle figure del XII secolo scolpite con gli occhi aperti alle grandi opere del Rinascimento che alla morte associano la speranza della resurrezione. 

A Saint-Denis ci si arriva comodamente con la Linea 13 della Metropolitana ed è a meno di mezz'ora dal centro della città. Il quartiere di Saint-Denis rispetto alle bellezze di Parigi non affascina di certo, ma la visita alla Cattedrale è un mai più senza: sia per valore storico (ritrovarsi davanti alle tombe di tutti i re di Francia fa un certo effetto) e per lo splendore delle vetrate e delle navate centrali che ne fanno e a ragione uno dei gioielli dell'arte gotica. Tra le chicche, meglio non lasciarsi sfuggire la visita alla cripta archeologica e alla Tomba dei Borboni che racchiude le spoglie di Luigi XVI e di Maria Antonietta, trasferite dal cimitero della Madeleine a Parigi da Luigi XVIII, l'ultimo re sepolto nella basilica nel 1824. 

Perchè andarci: 

Perché vedere le tombe di così tanti re tutti insieme è un bel ripasso storico.

Segni particolari: 

Gotico.

Con chi andare: 

Con gli amanti della Storia dell'Arte. Con gli amanti della Storia. Con gli amanti della storia di Francia.

Vietato a: 

Chi non sopporta la storia di Francia.

Colpo di fulmine: 

Le vetrate e la cripta.

Questo proprio no: 

Non è certo vicinissima al centro di Parigi.

Vicino cosa c'è: 

Saint-Denis e il suo Stadio.

Info: 

Basilique Cathédrale de Saint-Denis. 1, rue de la Légion d'Honneur 93200 Saint-Denis. Ingresso a 9 e 7 euro; gratuito per i minori di 18 anni. Gli orari cambiano di continuo durante l'anno, per tutte le info consultare il sito www.saint-denis-basilique.fr