Tu sei qui

Yves Klein, l'infini bleu
All'Atelier des Lumières un nuovo programma corto di 12 minuti dedicato alla proiezione delle opere di Klein. Per un'immersione nel blu e nel cielo del Mediterraneo. Tra spiritualità e metafisica.

Con lui, il colore ha preso una dimensione spirituale e metafisica. Il suo sguardo al cielo del Mediterraneo ha generato la sua prima opera e di lì è stata un'ispirazione artistica continua. Originario di Nizza, Yves Klein è un artista unico e originale che ha fatto del blu una fonte inesauribile d'arte. L'Atelier des Lumières, insieme all'esposizione dedicata a Chagall, dedica dal 28 febbraio e per tutto il 2020, un programma corto di proiezione dedicato a Klein e alle sue opere, a cominciare proprio dal celebre bleu IKB (International Klein Blue). Nel corso della proiezione digitale, il pubblico potrà inoltre confrontarsi con le sue Anthropométries o con le Cosmogonies e le sue Reliefs Planétaires. Per un'immersione totalizzante nella natura e nei suoi colori. 

Perchè andarci: 

Per soddisfare la propria voglia di blu. 

Segni particolari: 

Infinitamente blu.

Con chi andare: 

Con chiunque abbia voglia di perdersi nel colore.

Vietato a: 

Come si fa a vietare una simile esperienza.

Colpo di fulmine: 

L'arte immersiva e digitale.

Questo proprio no: 

La ressa.

Vicino cosa c'è: 

Il Père Lachaise.

Info: 

Yves Klein, l'Infini Bleu, all'Atèlier des Lumières dal 28 febbraio 2020 al 3 gennaio 2021. Orari: dalle 10 alle 18; la domenica fino alle 19. Il venerdì e il sabato notturne fino alle 22. Ingresso a 15 e 12 euro. Prenotazioni on line su www.atelier-lumieres.com