Tu sei qui

Dove Mangiare

LIBERTINO - Big Mamma

Fiocco azzurro nella grande famiglia Big Mamma di Parigi: si chiama Libertino ed è la nuova trattoria folle e sregolata che apre le sue porte al 44 di rue de Paradis. Un locale nuovo non tanto nel cibo (con accento spiccatamente italiano), ma nei decori che strizzano l'occhio al kitsch rétro degli anni Settanta. Il menu è tutto da condividere: entrerete direttamente nella cucina in mezzo agli chef ed uscirete con la pancia piena cantando le hit di Raffaella Carrà e Donatella Rettore. Qui tutto è permesso.

Jòia - Hélène Darroze

Due angoli cocktail a vista, parquet, quadri alle pareti, un salotto in cui cenare seduti su comodi divani e tanti libri e librerie. Non siete a casa vostra, ma nel bistrot iper cozy di Hélène Darroze, la super cuoca conosciuta ai più come giudice di Top Chef, talento puro nel declinare l'alta cucina alla convivialità più genuina. Siamo al Jòia, nel cuore del II arrondissement, e tra brunch domenicali, pranzi a prezzi intelligenti e cene gourmet non potrete che divertirvi.

Eataly Paris Marais

Uno spazio di 4000 metri quadrati su tre piani dedicato al buon cibo italiano, alla ristorazione, all'acquisto di prodotti top e alla didattica. Siete da Eataly Paris, nel cuore del Marais: 7 punti di ristorazione tra cui Pasta e Pizza, il Caffè e il Gelato, l’Osteria del Vino e il Bar Torino per cucinare, mangiare, bere e acquistare. Sano, intelligente e buono.

Peppe - Pizzeria napoletana contemporanea

Una pizzeria nuova a Parigi, e non una qualsiasi. La prima a sfornare la pizza "contemporanea", la prima parigina gestita dal campione mondiale di Pizza Napoletana 2019. Lui è Giuseppe Cutraro, ex capo pizzaiolo del Gruppo Big Mamma, che dal 23 gennaio darà vita al suo nuovo ristorante dal nome più che mai autobiografico: Peppe. Un progetto unico nel suo genere con pizze iper lievitate, super buone, con farine top. Siete in rue Saint-Blaise, nel 20esimo. Tutto da scoprire, tutto da mangiare.

ristoranti

Peppe - Pizzeria napoletana contemporanea

Una pizzeria nuova a Parigi, e non una qualsiasi. La prima a sfornare la pizza "contemporanea", la prima parigina gestita dal campione mondiale di Pizza Napoletana 2019. Lui è Giuseppe Cutraro, ex capo pizzaiolo del Gruppo Big Mamma, che dal 23 gennaio darà vita al suo nuovo ristorante dal nome più che mai autobiografico: Peppe. Un progetto unico nel suo genere con pizze iper lievitate, super buone, con farine top. Siete in rue Saint-Blaise, nel 20esimo. Tutto da scoprire, tutto da mangiare.

LIBERTINO - Big Mamma

Fiocco azzurro nella grande famiglia Big Mamma di Parigi: si chiama Libertino ed è la nuova trattoria folle e sregolata che apre le sue porte al 44 di rue de Paradis. Un locale nuovo non tanto nel cibo (con accento spiccatamente italiano), ma nei decori che strizzano l'occhio al kitsch rétro degli anni Settanta. Il menu è tutto da condividere: entrerete direttamente nella cucina in mezzo agli chef ed uscirete con la pancia piena cantando le hit di Raffaella Carrà e Donatella Rettore. Qui tutto è permesso.

Jòia - Hélène Darroze

Due angoli cocktail a vista, parquet, quadri alle pareti, un salotto in cui cenare seduti su comodi divani e tanti libri e librerie. Non siete a casa vostra, ma nel bistrot iper cozy di Hélène Darroze, la super cuoca conosciuta ai più come giudice di Top Chef, talento puro nel declinare l'alta cucina alla convivialità più genuina. Siamo al Jòia, nel cuore del II arrondissement, e tra brunch domenicali, pranzi a prezzi intelligenti e cene gourmet non potrete che divertirvi.

Eataly Paris Marais

Uno spazio di 4000 metri quadrati su tre piani dedicato al buon cibo italiano, alla ristorazione, all'acquisto di prodotti top e alla didattica. Siete da Eataly Paris, nel cuore del Marais: 7 punti di ristorazione tra cui Pasta e Pizza, il Caffè e il Gelato, l’Osteria del Vino e il Bar Torino per cucinare, mangiare, bere e acquistare. Sano, intelligente e buono.

Clover Green - Jean-François Piège

Antidepressivo, porte-bonheur, declinato secondo le sfumature della felicità in cucina. Siamo da Clover Green, a due passi da Saint Germain des Près, il piccolissimo ma buonissimo ristorante "de poche" del super chef Jean-François Piège. Nessun muro tra la cucina e la sala, per un locale dall'animo green che a pranzo e cena si diverte a giocare con tutte le declinazioni possibili delle verdure di stagione. Ci sono anche carne e pesce per chi lo volesse, ma giusto un assaggio. Porta fortuna, lo dice il nome stesso.

Parigi, i ristoranti aperti ad agosto

Street food asiatico, tipicamente italiano, squisitamente francese, emotivamente latino. Sono tanti i ristoranti e le brasserie che a Parigi non chiudono mai d'estate. Ecco la mappa per non morire di fame tra la visita a un museo e a un monumento parigino. Ce n'è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Brasserie chic, vegetariano, pizze, carne alla brace, aperitivi o gyoza. Allez, il cibo è in tavola.

La Gare

Un menu aperto sul mondo, con il meglio della cucina mediterranea, asiatica, peruviana, francese e latina. Un angolo rôtisserie au charbon de bois, una splendida terrazza per aperitivi d'estate, un brunch della domenica con un ricchissimo buffet a tre stelle, un bar a cocktail pop-up e un ristorante iper top capeggiato ai fornelli dallo chef Gastón Acurio. E nel piatto sapori davvero sorprendenti tra sushi, dim-sum, tapas, crispy tacos, ceviche e grigliate argentine. Siete a La Gare, nel XVI arrondissement: l'indirizzo è top, segnatevelo in agenda. Ma ricordatevi di prenotare.

Giuseppe Cutraro | BigMamma

Taste of Paris torna dal 9 al 12 maggio sotto le cupole del Grand Palais e quest'anno, per la prima volta, ci sarà uno stand interamente dedicato alla pizza napoletana "contemporanea". Assaggi di pizza d'artista saranno proposti ai gourmands tra momenti didattici, show e chiacchiere da forno. A parlarcene è uno dei protagonisti di Taste, Giuseppe Cutraro, Executive Pizza-Chef del gruppo BigMamma. Perché il mondo della pizza della qualità a Parigi non si ferma più.

The Peninsula Paris

Un tavolo a due sotto il cielo stellato parigino. Un pique-nique chic in terrazza con vista sulla Tour Eiffel. O un cocktail al bar Le Rooftop per una vista su Parigi che toglie il fiato. Quest'estate l'Hotel The Peninsula Paris propone momenti di pura estasi sui tetti della Ville Lumière: tre esperienze "Rooftop" per un viaggio culinario inedito in un contesto unico al mondo.

EnYaa Saké & Champagne

Un giapponese vero. Minimal e zen negli arredi, incredibile nel gusto. L'unico modo a Parigi per degustare la vera cucina kaiseki, ovvero il meglio della gastronomia nippo. Siamo nel ristorante EnYaa Saké & Champagne, in un vicoletto davanti al Teatro du Palais-Royal. Tenetelo d'occhio, perché tra menu eccezionali, degustazioni di introvabili sakè, e serate con i migliori chef del Giappone sarà come ritrovarsi a Kyoto, nel cuore del Sol Levante. E non stupitevi se all'interno troverete soltanto giapponesi. Dimenticatevi lo street food usa e getta, qui la cucina è iper top.

Pagine